52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Lo studio WARIS-II ( Warfarin Aspirin Reinfarction Study II ) ha confrontato l’efficacia del Warfarin e dell’Aspirina e di entrambi nel ridurre la mortalità, il reinfarto e l’ictus nella prevenzione ...


E’ stato valutato l’impiego e l’efficacia della terapia con beta-bloccanti dopo infarto miocardico acuto in pazienti anziani con broncopneumopatia cronica ostruttiva o asma. Dei 54.962 pazienti sen ...


Gli Ace-inibitori hanno dimostrato di ridurre la mortalità dopo infarto miocardico nei pazienti con funzione ventricolare sinistra depressa. Anche i beta-bloccanti possono migliorare la sopravviven ...


L’impatto benefico del beta-blocco dopo un infarto miocardico è noto. Lo studio ha voluto verificare l’eventuale differenza di effetto tra i vari beta-bloccanti. Sono stati pertanto confrontati ...


Nel gruppo trattato con le statine è stata osservata un’incidenza di mortalità (4%) inferiore rispetto ai non trattati ( 9,3%). Lo studio 4S (Scandinavian Survival Simvastatin Study) ha dimostrato che ...


La rapida riperfusione di un arteria correlata all’infarto provoca la riduzione della dimensione del danno miocardico e migliora la sopravvivenza nell’infarto acuto. Attualmente il trattamento anticoa ...


Un totale di 874 pazienti sottoposti a trombolisi per infarto miocardico acuto senza insufficienza cardiaca congestizia, sono stati randomizzati a ricevere Diltiazem (300 mg/die), un calcio-antagonist ...


L’incidenza di emorragia intracranica da terapia trombolitica tra i pazienti più anziani con infarto miocardico acuto supera l’1%. I ricercatori della Yale University School of Medicine hanno svilupp ...


Nei pazienti diabetici e non-diabetici con miocardio acuto, l’angioplastica primaria appare essere più efficace della terapia trombolitica. In un sottostudio del GUSTO-IIb ( Global Use of Strategies T ...


Uno studio retrospettivo ha cercato di valutare l’effetto a lungo tempo di calcio-antagonisti che riducono la frequenza cardiaca, Diltiazem e Verapamil, sull’insorgenza di eventi cardiaci e sulla mor ...