Aggiornamenti su Malattie del circolo polmonare
Associazione Silvia Procopio
American Heart Association

Esiti dopo aspirazione del trombo per infarto miocardico con sopraslivellamento del tratto ST: follow-up a 1 anno


Due ampi studi hanno riportato risultati contraddittori a 1 anno dopo l’aspirazione del trombo nell’infarto miocardico con sopraslivellamento ST ( infarto STEMI ).
Il follow-up di 1 anno del più grande studio randomizzato di aspirazione del trombo ha permesso di charire i benefici a lungo termine, per guidare la pratica clinica.

TOTAL ( ThrOmbecTomy with PCI versus PCI ALone in Patients with STEMI ) è uno studio prospettico, randomizzato, sull’uso di routine della trombectomia manuale rispetto all’intervento coronarico percutaneo ( PCI ) da solo in 10.732 pazienti con infarto STEMI.

I pazienti eleggibili adulti di età superiore a 18 anni provenienti da 87 ospedali in 20 Paesi sono stati arruolati e assegnati in modo casuale entro 12 ore dall'inizio dei sintomi a ricevere la trombectomia manuale di routine con PCI oppure solo procedura PCI.
I partecipanti e i ricercatori non erano a conoscenza del trattamento assegnato.

Lo studio non ha mostrato una differenza a 180 giorni nell’endpoint primario di morte cardiovascolare, infarto del miocardio, shock cardiogeno o insufficienza cardiaca.
Tuttavia, i risultati hanno mostrato miglioramenti negli esiti surrogati di risoluzione del segmento ST ed embolizzazione distale, ma non è chiaro se questo risultato si possa tradurre in un beneficio a più lungo termine.

Sono stati riportati i risultati di esito primario ( morte cardiovascolare, infarto del miocardio, shock cardiogeno o insufficienza cardiaca ) e gli esiti secondari a 1 anno nello studio TOTAL.

Tra il 2010 e il 2014, sono stati arruolati 10.732 pazienti eleggibili e sono stati randomizzati a trombectomia seguita da PCI ( n=5.372 ) o a PCI da solo ( n=5.360 ).
Dopo l'esclusione dei pazienti che non sono stati sottoposti a intervento coronarico percutaneo in ogni gruppo ( 337 nel gruppo PCI e trombectomia e 331 nel gruppo solo PCI ), la popolazione finale dello studio ha compreso 10.064 pazienti ( 5.035 trombectomia e 5.029 solo procedura PCI ).

L'esito primario a 1 anno si è verificato in 395 pazienti su 5.035 nel gruppo trombectomia ( 8% ) rispetto a 394 pazienti su 5.029 ( 8% ) nel gruppo con solo PCI ( hazard ratio, HR=1.00, P=0.99 ).

La morte cardiovascolare entro 1 anno si è verificata in 179 pazienti ( 4% ) del gruppo trombectomia e in 192 ( 4% ) su 5.029 nel gruppo solo PCI ( HR=0.93, P=0.48 ).

L'esito di sicurezza chiave, l’ictus entro 1 anno, si è verificato in 60 pazienti ( 1.2% ) nel gruppo trombectomia rispetto a 36 pazienti ( 0.7% ) nel gruppo solo PCI ( HR=1.66, P=0.015 ).

L’aspirazione del trombo di routine durante PCI per infarto STEMI non ha ridotto gli esiti clinici a lungo termine e potrebbe essere associata ad aumento dell’ictus.
Come risultato, l’aspirazione del trombo non può più essere raccomandata come strategia di routine nell’infarto STEMI. ( Xagena2016 )

Jolly SS et al, Lancet 2016; 387: 127-135

Cardio2016



Indietro